Capitolo II – work in progress

con Nessun commento

 

 

E’ sempre così, all’inizio di un episodio sono piuttosto lenta a disegnare, poi ci prendo la mano e vado un po’ meno lenta! 😀

 

Adesso che c’è ‘sta moda delle agende mi sono fatta contagiare anche io, MA solo perché me ne hanno regalata una e mi dispiaceva non usarla.

Non la uso per le spese di casa (quelle non le segno proprio, non segno le bollette, niente di niente, son troppo pigra), non la uso per il lavoro (al lavoro uso un’agenda apposita, se non la usassi avrei la scrivania tappezzata di post-it molto più di quanto non lo sia adesso)… la uso per impegni personali, liste di cose da comprare (cose belle, no spesa al supermercato), appunti, e soprattutto cose da fare relative al mio fumetto.

 

 

C’è una settimana in due facciate. In alto nella sezione memo scrivo gli obiettivi della settimana, e poi li suddivido nei vari giorni che compongono la settimana.

Questa settimana i miei obiettivi sono:

  • finire le 5 tavole in corso,
  • correggere le altre 5 tavole già fatte,
  • disegnare la tavola n. 11 che è una tavola di soli sfondi (credo),
  • scrivere un paio di sceneggiature di mini manga,
  • fare il name di due tavole aggiuntive al capitolo I.

No, ovviamente non ce la farò mai a fare tutto entro domenica! XD
Ma farò il possibile.

 

Ho comprato le punte di ricambio per la penna della Intuos Manga, in due giorni l’ho ridotta ad un mozzicone! Colpa mia, lo so, calco un po’ troppo, come quando scrivo o disegno normalmente.

Al momento, di punte, me ne rimangono due sane e una che avevo rotto “per sbaglio”.

L’e-shop della Wacom è mal tradotto ed è un po’ strano, ma pare abbiano già spedito quindi quello che conta è che siano veloci e precisi 🙂 speriamo bene!

 

manga warriori

 

W gli shojo con scene di guerra!!! XD

No dai, non è una vera scena di guerra (non sarei in grado di disegnare battaglie e cose così), è solo una scena piena di cadaveri e macchie di sangue. Che palle disegnare cadaveri. Citando Orfani, che adoro… “Io non disegno sfondi, disegno cadaveri!”

Uff, adoravo questa vignetta (tavola 5) eppure più la guardo più il disegno mi sembra strano, boh, ma perché? Per lo stesso inspiegabile motivo, come spiegavo al mio fidanzato, quando una persona è un po’ piegata in avanti e tu sei di fronte a lei non le vedi il collo: quando lo disegnano i mangaka sembra una cosa naturale, quando lo disegno io sembra che ho dimenticato di disegnare il collo e ho disegnato la testa troppo in basso.
Beh. Comunque, siccome a me non vengono in mente inquadrature originali… almeno bisogna apprezzare lo sforzo! Questo vale per tutte le mie ultime tavole.

 

Comunque mi piace questa sensazione… quando sono nella fase “disegnare tavole” mi sento finalmente viva, quando ci sono dentro con tutta me stessa non mi importa più se oggi è lunedì o giovedì, perché oggi è un giorno che ho a disposizione per andare avanti con il fumetto e per completare un altro pezzo del puzzle.
(“giorno” non è la parola esatta… dopo una lunga giornata di lavoro, qui si parla di 2/3 ore libere a sera)

 

Stasera finalmente finirò di retinare la tavola n. 10 e mi dedicherò a correggere qualche errore qua e là nelle altre tavole. Non ho ancora finito il name di questo capitolo, ma indicativamente sarà composto da 16/20 pagine. Vorrei finirlo per fine gennaio ma non credo che ce la farò.

 

Poi mi aspetta un enorme lavoro di post produzione per unire l’episodio pilota al capitolo I e correggere tutti i vari errori di disegno e rifare alcuni dialoghi e forse fare/aggiungere quelle due tavole aggiuntive di cui parlavo prima.

Per questo non ho ancora pubblicato niente di “fatto e concluso” su questo blog o sulla pagina facebook.

Anche per Red Fangs, l’episodio extra, devo rifare due scene ma ha ancora bisogno di una bella sistemata!

 

Ci vorranno mesi per riuscire a fare tutto!

 

 

Poison Lips è un manga italiano, genere josei/fantasy. La trama: Kathryn, principessa del regno di Blackwater, e Cillian, figlio del marescalco, sono legati sin dall’infanzia da un profondo sentimento di amicizia. Per Cillian, Kathryn è molto più di un’amica: in realtà è da sempre innamorato di lei, ma la ragazza non ha occhi che per Kain, migliore amico di Cillian e suo compagno d’armi.