Comparazione fudepen per inchiostrare fumetti – 1 parte

con Nessun commento

 

 

Se sei un disegnatore forse avrai già sentito parlare delle fudepen: sono pennelli con serbatoio di inchiostro (principalmente nero), o pennarelli non ricaricabili con la punta a pennello. La punta può essere in setole come un normale pennello, oppure di feltro ma sempre con la caratteristica punta.

 

Sostanzialmente le fudepen sono pennelli che si auto-intingono di inchiostro, comodissimi quindi, e permettono di variare il tratto tramite pressione. Nel fumetto si utilizzano per colorare le campiture di nero o per inchiostrare.

 

All’inizio avevo comprato la fudepen solo per colorare i capelli di Kat con tutti quei riflessi che in due anni non ho ancora capito bene come si fanno! Poi da quando ho iniziato ad inchiostrare le tavole col pennello, ho iniziato ad usare le fudepen per inchiostrare alcuni sketch.

 

In generale gli sketch li inchiostro con qualsiasi cosa io abbia sotto mano, che siano liner, penne a sfera o fudepen, dipende anche che effetto voglio ottenere.

 

Ho una vera e propria passione per questi strumenti, per cui ho pensato di testare tutte le fudepen che ho realizzando degli sketch, per fare un paragone:

 

 

FUDE PEN RICARICABILE PENTEL

 

La mia preferita è la fude pen ricaricabile della Pentel. Ho quella con inchiostro a base d’acqua (puoi acquistarla qui) punta fine e quella a pigmento punta fine (puoi acquistarla qui).

 

Sketch inchiostrato:

 

FUDE PEN RICARICABILE PENTEL

 

La punta è bellissima, morbida, come un pennello. Il fusto è un po’ troppo lungo quindi bisogna abituarsi, ma questo significa che contiene parecchio inchiostro!

L’equivalente più piccolo della fudepen è il Pentel Pocket Brush (non mostrato in foto, lo trovi qui), a cartucce.

 

Fudepen Pentel per inchiostrazione manga

 

Come tratto sono identiche, cambia il tipo di inchiostro. Non costano poco, ma sono ricaricabili quindi un buon investimento.

 

Fudepen Pentel per inchiostrazione manga

 

La fude pen con inchiostro a base d’acqua è acquerellabile, quella a pigmento no (ma è sempre meglio fare asciugare bene l’inchiostro), quindi si possono creare dei begli effetti, come i capelli di Kat nell’immagine sopra: effetto ottenuto con una passata di water brush.

Oppure si può acquerellare anche passando la fude pen su una tavolozza e usando il pennello o il water brush (qui come tavolozza ho usato un pezzo di plastica):

 

Fudepen Pentel per acquerellare disegni

 

Ecco le due fude pen a confronto (entrambe a punta fine):

 

Fudepen Pentel a confronto

Fudepen Pentel a confronto

 

 

| SECONDA PARTE |

 

 

AGGIORNAMENTO

 

Leggi la recensione + prova su strada di TUTTE le fude pen della Pentel, per scoprire le caratteristiche di ognuna e scegliere qual è quella perfetta per te!

 

 

 

 



Link per acquistare le Fude Pen e gli acquerelli Pentel:

? Pentel Fude Pen Ricaricabile Inchiostro Nero Base Acqua Punta Larga: https://amzn.to/2RwBLNB
? Pentel Fude Pen Ricaricabile Inchiostro Nero Base Acqua Punta Fine: https://amzn.to/2Ru337p
? Pentel Fude Pen Ricaricabile Inchiostro Nero a Pigmenti punta fine: https://amzn.to/2Rtudeu
? Pentel Fude Pen Ricaricabile Inchiostro Nero a Pigmenti Punta Larga: https://amzn.to/2SXYMpc
? Pentel Fude Pen Ricaricabile Inchiostro a Pigmenti Grigio e Ricarica Omaggio: https://amzn.to/2RWdujy
? Pentel SWF34 Penna a Doppia Punta, fibra & pennello: https://amzn.to/2CpHg6p
? Pentel Pocket Brush Pennello Fusto Nero Inchiostro Nero & 2 Ricariche: https://amzn.to/2RSQ5zo

? Acquerelli Pentel: http://amzn.to/2ulDvx4