Preferiti e news di aprile – maggio 2° parte

con Nessun commento

 

LEGGI LA PRIMA PARTE DEL POST QUI

 

Eccomi con la seconda parte del post dedicato agli acquisti, ai viaggi e soprattutto ai prodotti preferiti di aprile/maggio!

 

Rossetti Dior e eyeliner

 

Sono andata da Sephora con la mia amica Elena, che conosce sempre le novità e i prodotti più fighi. E ha la carta Gold 😉

C’era uno sconto del 20%, e ne ho approfittato per prendere il Dior Addict Laquer Plump nel colore Dior Pretty, che puntavo da un po’, e l’eyeliner blu Diorshow on stage fatto tipo a fudepen, con la punta a pennello però semirigida.

 

 

 

In foto vedi anche il Rouge Dior Liquid nel colore Jungle Matte, che avevo preso un po’ di tempo fa, in modo da fare il confronto tra i due. Uno è opaco e a lunga tenuta, l’altro è più un rossetto/lipgloss. Devo dire che i rossetti liquidi Dior hanno un applicatore eccezionale, con il quale si riesce a stendere bene il rossetto facendo a meno della matita per il contorno labbra.

Ho una vera passione per i rossetti nude, ma su di me stanno bene solo quando trucco gli occhi con colori scuri. Per questo sto cercando di usare rossetti di colore diverso, come il rosso, il rosa, il corallo…

 

Lo swatch dell’eyeliner invece lo vedrai nelle foto successive, perché ho voluto riprendere i miei eyeliner “tipo fudepen” (ne parlavo in questo post dell’anno scorso) e, finalmente, fare lo swatch di tutti tranne Trooper di Kat von D che nel frattempo mi è finito.

 

 

Da sinistra:

Sailor Moon eyeliner nero con punta a pennello

Marc Jacobs eyeliner nero con punta a pennello semirigida

Nyx eyeliner nero con punta a pennello

Dior eyeliner blu con punta a pennello semirigida

Kat Von D eyeliner marrone Mad Max brown con punta a pennello

Extreme Makeup eyeliner classico color oro/bronzo metallizzato

 

A destra ci sono gli swatch. Confermo, come da foto, che quello di Nyx è un po’ troppo liquido e a volte mi entra nell’occhio causandomi un effetto di sclera grigia degno di un film sugli zombi, ma per fortuna non fa male.

L’eyeliner bronzo dorato è ottimo per fare la doppia linea, lo adoro!

 

Gli altri eyeliner che possiedo sono:

  • tre in barattolino da usare col pennello (nero, marrone scuro e marrone chiaro);
  • i due nuovi (azzurro e verdino/teal) che non avevo quando ho scattato la foto di cui sopra. Quello verdino l’hai visto nello scorso post 😉

 

In definitiva, se proprio devo scegliere un eyeliner preferito… la mia scelta ricade ancora su quello di Sailor Moon! Dallo swatch sembra forse meno nero rispetto agli altri dello stesso colore (magari perché è aperto da MOLTO tempo…) ma come scrivenza, facilità di utilizzo, aspetto esteriore e durata penso sia il migliore.

 

Regali di compleanno

 

Ringrazio ancora tantissimo la mia amica Elena per questi splendidi regali di compleanno:

 

dior

 

Ecco l’eyeliner azzurro Diorshow on stage, super perfetto per fare la doppia riga di eyeliner sopra ad uno nero oppure sopra a quello blu della stessa marca!

Poi uno splendido smalto blu di Dior, un bellissimo ciondolo a forma di ancora, e il rossetto Spanked di Fenty Beauty che avevo provato ma che non avevo comprato nonostante mi stesse benissimo.

Ecco gli swatch dell’eyeliner e del rossetto:

 

swatch spanked fenty beauty

 

 

La valigetta pacchiana

 

Da Primark ho visto una cosa bellissima: una valigetta portatrucchi olografica.

Pacchianissima.

Quindi perfetta per me 😉

 

Giunta a casa ho voluto quindi usarla per mettere a posto i miei trucchi, ma… forse sarebbe stato meglio se fosse stata più grande!! XD

 

Tutta roba accumulata nel corso degli anni, e quando ho scattato la foto avevo lasciato molte cose in camera (matite occhi, altri rossetti e palette di ombretti)

 

Alla fine ce l’ho fatta e ho sistemato tutto 😉 un po’ nella valigetta e un po’ nei cassettini in bagno.
Il resto rimane in camera in apposito cassetti.

 

valigetta trucco Primark

 

 

Skincare coreana

 

Da qualche anno pare vada di moda la skincare coreana, sicché ho sempre evitato di leggere qualsiasi informazione al riguardo. Ora che è passato un po’ di tempo e non va più di moda, mi sono documentata e ho tratto le mie conclusioni: è un procedimento che porta via troppo tempo, MA nel mese di maggio ho voluto comunque provare per vedere se la mia pelle avrebbe avuto miglioramenti.

Premetto che non ho comprato appositi prodotti coreani ma ho usato quello che avevo già in casa, e che riesco a farlo al massimo 4/5 volte a settimana una sola volta al giorno…

In effetti sì, mi sembra di vedere piccoli miglioramenti. Non so se è una mia impressione o se è vero… Le rughe sono sempre uguali, però mi sembra che la pelle sia meno secca in certe zone e che i pori siano meno ostruiti.

 

Ho dovuto scrivere una lista dei passaggi e attaccarla sul mobile del bagno col washi tape per ricordarmi tutti i passaggi, che ho comunque personalizzato in base ai prodotti che ho a casa.

  1. Olio struccante idratante
  2. Topexan
  3. Esfoliante (LUN-GIO)
  4. Tonico
  5. Acqua termale
  6. Maschera (MAR-VEN)
  7. Siero con acido jaluronico
  8. Crema contorno occhi
  9. Crema viso

 

Salto sempre il punto 10 (la crema solare) perché di solito se esco di casa poi sto al chiuso, ma se dovrò uscire di pomeriggio e stare all’aperto proverò a ricordarmi di metterla!

Inoltre penso che l’acqua termale vada usata dopo il punto 9, prima di mettere il fondotinta, in modo che faccia da primer (ma ci mette un pò ad assorbirsi)

 

 

Che mese sfigato!

 

Bene, siamo arrivati alla conclusione, finalmente XD

Gli acquisti mi hanno risollevato un po’ il morale lo scorso mese e, ora che (giustamente) devo stare attenta alle spese, dovrò trovare un altro modo…

Ho anche pensato di scrivere (solo per me stessa, non preoccuparti) la guida per mantenere uno stile di vita borghese spendendo il meno possibile!

 

Sto provando ad organizzarmi, davvero.

Ma è difficile. Gli impegni sono troppi,  si accumulano, ne finisco uno e ne saltano fuori altri 5 che rimangono in stand-by e mi provocano ansia. So che me la sono un po’ cercata io, pensavo di riuscire a gestire tutto e invece no, non ci riesco. Ho mille idee e quando anche gli altri accettano le mie idee, non ho comunque il tempo di realizzarle!

Dovrei solo vendere idee e basta, senza fare nulla.

 

C’è stato un momento in cui ho trovato le forze per accendere il computer e aprire il file della nuova tavola da disegnare… e mentre stavo inchiostrando pensavo: “Ma che senso ha?”

Ha ancora un senso?

Disegnare mi dà ancora gioia, o è diventato solo un dovere?

E poi, ca..spita, disegnare fumetti è difficilissimo, lungo, laborioso, una sbatta, l’ho sempre detto e lo ripeterò sempre. Se non mi rende felice non voglio farlo. L’ho sempre percepito come un bisogno fisico piuttosto che come un hobby divertente.

 

Vediamo un po’ come si mette, non è che giugno sia partito benissimo.

Ho la testa da un’altra parte. Magari ne riparliamo più avanti!

 

Alla prossima!