Sketch acquerellati, epic fail e altre cose

con Nessun commento

 

Parola d’ordine: acquerellare tutto!

 

Qualche tempo io e la mia amica disegnatrice abbiamo tirato fuori i pastelli acquerellabili per colorare i nostri disegni.

Abbiamo fatto qualche prova sulla carta normale per vedere come miscelare al meglio i colori, usando varie tecniche, ma poi abbiamo visto che i risultati migliori si ottengono sulla carta per acquerello (giustamente).

 

Qui una strana prova su carta Fabriano F4 ruvida:

 

prova con i pastelli acquerellabili su Fabriano F4 ruvido

 

 

Non mi convince per niente… ho riprovato in un modo più classico su carta per acquerello e stavolta il risultato mi soddisfa:

 

pastelli acquerellabili caran d'ache e faber castell - disegno manga

 

Sarà anche perché mi piace la lineart nera, mi ricorda molto i fumetti vintage.

 

Poi abbiamo provato i suoi pennarelli Lyra Aquabrush Duo. Dicevamo: sulla carta normale si vedono le righe, e il rosa è troppo acceso per colorare la pelle… per fare le lineart sono ottime, ma per colorare…

… DOH! Sono acquerellabili! E allora acquerelliamo!

 

lyra acquabrush duo pennarelli acquerellabili per colorare disegno manga

 

Nel disegno qui sopra (lineart nera stampata su carta per acquerello) ho sbagliato a mischiare rosa e ocra, ho messo troppo rosa, invece nella prima prova che avevo fatto mi era venuto il colore giusto.

 

La confezione da 24 ha troppi gialli per i miei gusti, io ne avrei tolto uno e aggiunto un colore simile al rosa pelle (ma… mi sa che ne ho dimenticato uno!)

 

sketch grafite acquerellata e tavolozza lyra acquabrush duo pennarelli acquerellabili

 

A sinistra c’è uno sketch veloce a matita, ho acquerellato una barretta di grafite che avevo comprato l’anno scorso.

 

pennarelli Tombow ABT sono molto belli, li vendevano sfusi e io per provarli ne avevo comprato solo uno. Il viola. Io non amo il viola. L’avevo preso per un motivo, ma ora… sarebbe stato meglio se avessi preso un grigio, un rosa o un azzurro… e poi è molto chiaro.

 

Ho deciso di usare il mio unico Tombow ABT per fare un disegno monocromatico su lineart nera (però stavolta non è carta per acquerello, è un foglio a righine che ho riciclato):

 

tombow abt dual brush pen per colorare disegno manga monocromatico

 

Ecco, mi piacerebbe avere dei pennarelli acquerellabili… ma in teoria non dovrei comprare più niente che non sia strettamente necessario (questo non vale per i taccuini, mi spiace). I Tombow  li vendono sfusi, e questo è ottimo perché ci si può costruire la propria tavolozza personalizzata. I Lyra però sono economici e ci sono confezioni da 12 o 24.

 

Io a casa ho le Pitt Artist Pen. Ho pensato: proviamo ad acquerellare queste…
… poi leggo sul fusto: WATERPROOF.

Epic fail!

Infatti anche se si possono prelevare col waterbrush dalla tavolozza, i colori sbiadiscono, e una volta su carta si vede che non sono fatti per questo uso. Infatti quando asciugano sono waterproof.

 

Faber castell pitt artist pen

 

Oh, io ci ho provato. E lo farò ancora XD perché se non facessi pasticci non sarei io! No, davvero, per gli sketch piccoli e veloci può andare, quando si vuole solo mettere un tocco di colore.

Non è ancora finita… ho tirato fuori gli acquerelli! Ho i Cotman nella palette piccola, poi ho un po’ di Faber Castell e degli altri sempre low cost della Lefranc & Bourgeois.

 

acquerelli winsor & newton Cotman per colorare disegno manga

 

Il bianco l’ho tolto perché non lo uso.

A livello teorico sapevo usare gli acquerelli, ma i tentativi che avevo fatto l’anno scorso erano veramente orribili. Stavolta invece il risultato mi soddisfa abbastanza (nonostante gli evidenti errori), probabilmente sto imparando! Pratica, pratica, pratica! 🙂 e poi la lineart nera mi piace di più rispetto alla matita, sarà una cosa da profani? XD e vabbè!

 

Anche se i Lefranc & Bourgeois costano un terzo dei Cotman, io mi ci trovo meglio! Sto facendo un pensierino sull’acquisto di acquerelli di qualità… magari se ne compro uno al mese me li posso permettere! XD ci penso ancora un po’, perché alla fine io faccio solo sketch e non faccio illustrazioni.

 

Per fare un ulteriore esperimento ho colorato un disegno utilizzando pastelli, pennarelli non acquerellabili e acquerelli:

 

manga mixed media watercolor, pencils, pens

 

Altri pasticci! Il vestito avrebbe dovuto essere rosso nella mia visione iniziale, e poi si vede una schifezza fatta col pastello. Ma lasciamo stare…

 

Infine un “fail” con le crete.
Avevo letto che con la blender pen si potevano sfumare le crete, e così ho fatto, ma ho usato la carta normale quindi si è distrutta, praticamente! Dovrò riprovare su della carta adatta.

 

cretacolor soft pastels blending

 

A questo punto mi sono detta: e se provassi ad usare le crete NORMALMENTE?
… una cosa che non sopporto è che le cose non mi vengano bene al primo colpo. Ma quando mai? Ci vuole esercizio… sempre!

(foto rimossa perché il disegno era venuto davvero troppo brutto!)

 

Io voglio provare tante cose, troppe forse… mi scoccia se non mi vengono bene al primo tentativo, ed è proprio questo che mi frega! Perché se non mi vengono bene, solitamente lascio perdere invece che fare pratica e cercare di imparare. E invece no. A qualcuno le cose riescono bene al primo colpo, ad altri no, e io appartengo a quest’ultima categoria. Quindi… ci riproverò!

 

Workshop gratuito: Come usare i water brush
Video tutorial di colorazione ad acquerelli

 

Vuoi sapere cosa sono i water brush e come si utilizzano?
Vuoi colorare i tuoi disegni ottenendo bellissimi effetti senza spendere troppo in termini di tempo e materiali?

 

tutorial colorazione acquerelli

Accedi gratuitamente all'area riservata del workshop:

Video tutorial per imparare a colorare i tuoi disegni
con acquerelli e matite acquerellabili

+ risorse da scaricare

+ consigli per gli acquisti

 

 

 

Inserendo il tuo nome e il tuo indirizzo email accetti l'iscrizione alla mailing list del presente sito e autorizzi Ilaria Guinness ad utilizzare il tuo indirizzo email per inviarti una newsletter periodica - Autorizzazione resa ai sensi della vigente normativa sulla privacy