Tutorial: Come disegnare manga – 4^ parte

con Nessun commento

 

 

Ciao! Eccoci giunti all’ultima parte del tutorial dedicato al character design dei nostri manga.

 

Nella prima parte abbiamo parlato della definizione del termine character design e abbiamo realizzato il disegno del volto di un personaggio femminile visto frontalmente.

Nella seconda parte abbiamo visto come disegnare gli occhi nel dettaglio, come differenziare i personaggi, e come disegnare il volto di profilo.

Nella terza parte abbiamo deciso i colori del nostro soggetto e abbiamo colorato il volto precedentemente realizzato.

 

In questa quarta ed ultima parte vedremo come disegnare il corpo umano e come definire il suo carattere.

 

Tutorial come disegnare manga: il corpo umano

 

Disegnare il corpo

 

Per disegnare il corpo dobbiamo prima costruire il “manichino”, ossia un abbozzo della figura umana semplificando gli elementi e riducendoli più o meno a forme geometriche. Nel disegno manga le proporzioni sono diverse rispetto al disegno realistico: in genere abbiamo una testa più grande, un corpo più minuto e gambe più lunghe.

L’unità di misura che utilizziamo è la “testa”: in questo caso il corpo del personaggio femminile misura 7 teste e mezzo in altezza, ma possiamo anche decidere un’altezza di otto teste, o sei teste se si tratta di una ragazza più giovane. Si tratta di proporzioni “ideali” che variano da disegnatore a disegnatore. Per quanto riguarda i bambini, il numero si riduce ulteriormente.

 

Tutorial come disegnare manga: Per disegnare il corpo dobbiamo prima costruire il “manichino”, ossia un abbozzo della figura umana semplificando gli elementi e riducendoli più o meno a forme geometriche. Nel disegno manga le proporzioni sono diverse rispetto al disegno realistico: in genere abbiamo una testa più grande, un corpo più minuto e gambe più lunghe.

 

 

Traccio una linea verticale (il baricentro) e la suddivido in 8 parti uguali. Ogni parte corrisponde all’unità di misura di “una testa”. Il mio personaggio misura in altezza 7 teste e mezzo.

Procedo a disegnare il manichino in modo da avere due parti quasi speculari: il peso poggia in ugual misura su entrambi i piedi, questo perché lo scopo del disegno è solo mostrare le proporzioni del corpo, la corporatura e l’abbigliamento tipico.

 

Tutorial come disegnare manga: Traccio una linea verticale (il baricentro) e la suddivido in 8 parti uguali. Ogni parte corrisponde all’unità di misura di “una testa”. Il mio personaggio misura in altezza 7 teste e mezzo.

 

Per la mia protagonista mantengo le spalle strette e il bacino largo quanto la larghezza delle spalle. L’inforcatura (il cavallo) è esattamente a metà dell’altezza complessiva, e questo rende le gambe più lunghe.

I gomiti sono rappresentati da un cerchio  la cui posizione è più in alto rispetto all’ombelico. Anche le articolazioni delle ginocchia sono rappresentate da cerchi e sono collocate a metà della lunghezza della gamba.

 

Procedo ora a disegnare i dettagli utilizzando il mio manichino come base. Per il viso si fa riferimento a quanto visto nel primo tutorial.

 

Tutorial come disegnare manga: Per la mia protagonista mantengo le spalle strette e il bacino largo quanto la larghezza delle spalle. L’inforcatura (il cavallo) è esattamente a metà dell’altezza complessiva, e questo rende le gambe più lunghe.

 

(…)

 

CONTINUA A LEGGERE SUL BLOG DI PENTEL ITALIA

 

 

Caratterizzare il personaggio

 

Il vestito che ho disegnato per Kathryn è semplice ma con alcuni dettagli particolari da cui si evince che si tratti della protagonista di una storia fantasy.

I soggetti nei manga sono spesso appariscenti, hanno pettinature e outfit particolari  in modo da essere ben riconoscibili; spesso indossano sempre lo stesso costume, ad esempio la divisa scolastica oppure una tuta da combattimento.

 

Nel mio fumetto i personaggi sono tutti diversi tra loro per corporatura, viso, capelli; volevo che fossero comunque riconoscibili e distinguibili tra loro anche quando si cambiano d’abito e di pettinatura.

Inoltre, dato che devo ripetere gli outfit più volte in ogni tavola, preferisco disegnare abiti non troppo elaborati e mi piace cambiare spesso anche per evitare di annoiarmi.

 

(…)

 

 

Per quanto riguarda l’aspetto caratteriale, è importante che il personaggio abbia una personalità ben precisa, che abbia una sua morale, delle manie o anche delle stranezze, in modo da renderlo più umano e credibile.

 

Nel secondo tutorial abbiamo già visto come la postura dimostri il carattere del soggetto: infatti essa rivela se è coraggioso e sicuro di sé oppure se è timido e pauroso.

Inoltre c’è una relazione tra il portamento e l’espressione del volto.

 

Kathryn è una ragazza dolce e un po’ timida. E’ una principessa, quindi la sua postura è sempre impeccabile. Ma quando si trova con persone con cui è a disagio (ad esempio durante i banchetti) o con il ragazzo di cui è innamorata, tende a “ingobbirsi”, ad alzare le spalle e abbassare la testa. In questo caso, il suo linguaggio corporeo è influenzato dalla situazione e dalla distanza fisica tra lei e gli altri personaggi.

Anche i gesti sono un elemento importante nella caratterizzazione del soggetto, e possono essere definiti con il movimento delle mani (volontario o involontario).

 

Tutorial come disegnare manga: Nel secondo tutorial abbiamo già visto come la postura dimostri il carattere del soggetto: infatti essa rivela se è coraggioso e sicuro di sé oppure se è timido e pauroso. Inoltre c’è una relazione tra il portamento e l’espressione del volto.

 

 

CONTINUA A LEGGERE SUL BLOG DI PENTEL ITALIA